OLYMPIC COLLEGNO

Apri il Menu
Juniores
Foto
News




Juniores - News



MARINKOVIC-MOR SUPER: 4-1
MARINKOVIC-MOR SUPER: 4-1

Partita quasi perfetta quella tra l'Olympic e il Carrara 90 che si è disputata sabato. Il risultato non lascia dubbi: 4-1 per i padroni di casa.
Anche se a due minuti dall'inizio Pasquale Pizzicoli respinge un pallone che sbatte contro un avversario e per poco non finisce in rete. A parte questo episodio rocambolesco l'Olympic fa capire da subito di voler portare a casa i tre punti e lo fa soprattutto con Francesco Marotta sempre pericoloso fuori e dentro l'area. 
Il primo gol arriva su una punizione perfetta di Kevin Marinkovic, sempre uno dei migliori in campo. L'Olympic non si ferma, è ancora Marotta a tirare da fuori area ma il portiere avversario non si fa trovare impreparato.
Ci pensa Ndiaye Mor con un tiro potentissimo a mandare la squadra a riposo sul 2-0.
Il secondo tempo comincia con i padroni di casa sempre pericolosi, Marotta perde l'occasione per segnare il 3-0 tirando poco fuori dalla porta. L'illusione arriva grazie ad un gol di Riccardo Motta che però è in posizione di fuorigioco.
Al ventesimo arriva il terzo gol grazie ancora a Mor.
Gli ospiti si fanno pericolosi quando Pizzicoli esce dall'area ma riesce a rientrare e a fare una parata da manuale. Dopo pochi minuti però arriva il 3-1.
L'Olympic non ci sta ed è ancora Marinkovic a segnare il 4-1 definitivo.
"Sono contento per la prestazione - afferma il mister Maurizio Fazio - Anche se all'inizio hanno avuto un po' di timore ma poi si sono sbloccati".
In campo la squadra è apparsa più lucida e ordinata: "Ognuno sapeva cosa fare, avevano un'idea comune e questo ha portato all'ottimo risultato".
La disposizione in campo è cambiata: si è passati dal 4-4-2 al 4-3-1-2: "Ho avuto a disposizione più ragazzi. Il sistema scorso era di emergenza anche se ci ha portato tre vittorie. Con questo modulo i ragazzi si muovono meglio".
Massima soddisfazione non solo per il risultato: "I ragazzi sono davvero attaccati alla squadra. Nell'intervallo anche chi era in panchina è venuto ad ascoltarmi nello spogliatoio e a confortare chi magari si era mangiato un gol. Sono orgoglioso di questa squadra. Dai titolari alle sostituzioni hanno dato tutti l'anima. Cresciamo di partita in partita, siamo una juniores e sta venendo su una bellissima squadra anche per il futuro".
Archiviata questa vittoria si pensa già alla prossima partita con il Caselette: "Non dobbiamo sederci, è il momento per continuare a migliorare e ad impegnarci, la costanza è fondamentale".

Paola Fabris