OLYMPIC COLLEGNO

Apri il Menu
Juniores
Foto
News




Juniores - News



JUNIORES, PAROLA D'ORDINE: CREDERCI
JUNIORES, PAROLA D'ORDINE: CREDERCI

Il cuore della juniores non smette mai di battere, come dice il mister Maurizio Fazio, anche quando sembra che ormai non ci sia più tempo ed è un copione a cui ormai ci siamo abituati.
"Sabato dopo sabato non è facile preparare la partita- spiega Fazio- Ma ora siamo una realtà a cui pochi credevano".
Già, perché l'Olympic dopo tre giornate, se ne sta in vetta alla classifica a 9 punti: "Sono poche partite, non ci illudiamo, ma i ragazzi se lo meritano anche se non credono ancora fino in fondo al loro potenziale".
Il vantaggio li ha sempre bloccati e messi in situazioni pericolose, come sabato, quando dal 2-0 sul Lesna Gold alla fine del primo tempo, si sono fatti raggiungere a pochi minuti dalla fine per poi vincere allo scadere del novantesimo.
"Alcuni di loro non sono abituati a vincere più partite consecutivamente. La squadra è formata da ragazzi fantastici ma sul piano mentale c'è da lavorare".
Non è la prima volta che vanno in vantaggio con squadre che l'anno scorso erano nei primi posti della classifica e questo semplicemente perché sono forti, ma poco sicuri delle loro capacità.
Nei primi 20 minuti la squadra ha giocato bene, ricoprendo perfettamente ogni parte del campo, sapendo come colpire. "Abbiamo ottenuto un rigore con un'azione costruita dal basso, poi su calcio d'angolo con un errore del loro portiere per finire al rigore decisivo. Francesco Marotta ha siglato la tripletta e quel rigore alla fine pesava come un macigno ma lui ha avuto una gran freddezza nel tirarlo" racconta il mister.
L'approccio al secondo tempo non è stato dei migliori, tra disattenzioni ed errori pericolosi. Non sono mancati gli episodi da libro nero: Alessio Pirisi, appena entrato, riesce a farsi espellere dopo pochi minuti, lasciando così la squadra in 10 per almeno 35 minuti: "Sì, un brutto episodio che rientra nella lista nera. I ragazzi però nonostante tutto hanno attaccato fino alla fine".
Sabato prossimo incontreranno il Pianezza: "Ogni partita è per ora un'esperienza positiva, ma dobbiamo correggere ogni negatività. Dobbiamo gestire il vantaggio e continuare a portare a casa le vittorie. Questa squadra può solo rimanere in alto, se comincia a crederci".
 

Paola Fabris